La Legge 13 luglio 2015 n. 107 fissa a livello nazionale obiettivi da perseguire. Il Collegio dei Docenti, tenuto conto dell’Atto di indirizzo del Dirigente Scolastico e delle prescrizioni normative, al fine di dare ordine e prioritaria finalizzazione alla libera progettualità degli insegnanti, ha operato scelte conseguenti, individuando i seguenti temi educativi come fondamentali nei processi di formazione degli alunni perseguiti nel nostro Istituto.

Educazione alla comunicazione efficace e al dialogo interculturaleintercultura

“Insegnare la comprensione tra gli umani è la condizione e la garanzia della solidarietà intellettuale e morale dell’umanità”. Morin
La comunicazione di per sé non produce comprensione, occorre imparare a dialogare efficacemente: argomentando con pertinenza e lucidità, coltivando la rigorosità del ragionamento e la capacità di ascolto, manifestando con consapevole naturalezza ed intensità, anche tramite la mediazione dell’espressione artistica e corporea, le mille sfaccettature del sentire umano. La complessità della società multiculturale, inoltre, richiede l’educazione interculturale per superare pregiudizi e stereotipi, ricercando, nel riconoscimento delle differenze, una conciliazione dialettica e costruttiva.

L’efficacia comunicativa va in primis fondata sulla piena padronanza dei codici alfabetici e simbolici: in particolare occorre saper usare la lingua italiana, nel discorso parlato e scritto, in modo chiaro e personale. Un forte impegno a contrastare i livelli deprimenti di competenza linguistica sempre più spesso riscontrati nelle giovani generazioni. Adeguato rilievo sarà dato alle lingue straniere, quale strumento irrinunciabile per l’incontro tra culture, e alle esperienze di internazionalizzazione.

Educazione scientifica e tecnologica, per la pertinenza del ragionamento logico

stem

Potenziare la cultura scientifico-tecnologica valutandone anche la rilevanza sociale su tanti temi che spesso trovano la maggioranza dei cittadini totalmente sprovveduti: la cultura scientifica è per noi elemento essenziale per la conquista di quella lucidità mentale che deve caratterizzare il maggior numero possibile dei futuri cittadini della società complessa nella quale siamo immersi. Attraverso le nuove tecnologie l’uomo agisce sulla realtà e ne subisce condizionamenti e seduzioni, che il rafforzamento del pensiero critico può dominare.

Educazione alla musica

musica

In quanto Istituto ad indirizzo musicale riteniamo fondamentale incrementare l’educazione musicale, fin dalla scuola dell’infanzia. La musica è necessaria alla vita, può cambiarla, migliorarla e in alcuni casi può addirittura salvarla. Per questo motivo da sempre insisto sull’importanza dell’educazione musicale, che in ultima analisi diventa educazione dell’Uomo, diceva Claudio Abbado. Il linguaggio della musica è universale e l’esperienza musicale insegna la disciplina del corpo e della mente e la collaborazione per uno scopo condiviso.

Educazione alla legalità e acquisizione della cittadinanza attiva

adolescenti

Apprezzare il valore delle regole e maturare i giusti atteggiamenti verso ogni forma di diversità: la complessità della società ad alta tecnologia attraversata da culture, valori, comportamenti tanto variegati esige oggi più che mai raffinate capacità di convivenza, per rispettare profondamente gli altri ma anche per resistere ad omologazioni e condizionamenti. Data la pervasività delle attuali forme di comunicazione globale le competenze di cittadinanza digitale sono aspetto fondamentale da curare per l’esercizio della cittadinanza attiva, che esige consapevolezza, capacità critiche, partecipazione, senso dell’etica pubblica, determinazione e coraggio civile.

Educazione alla sostenibilità ambientale, alla bellezza, alla salute e alla sicurezza

giardinaggio-bambini

Acquisire gli strumenti teorici ed i giusti atteggiamenti per maturare sensibilità e determinazione nei confronti delle tematiche ecologiche, impegnarsi a rispettare gli esseri viventi ed il loro equilibrio, saper apprezzare e difendere, attraverso adeguati comportamenti, le bellezze naturali ed artistiche, saper riconoscere, leggere ed interpretare i segni della storia nel nostro Paesaggio.

Promuovere il benessere psico-fisico, la sicurezza personale e lo ”star bene” con sé e con gli altri ed educare i giovani alla salute, offendo conoscenze ed esperienze per l’acquisizione di corretti stili di vita, nell’armonica integrazione con l’ambiente naturale e la realtà sociale e storica di appartenenza.

Promuovere in particolare l’agio scolastico favorendo esperienze di successo nel campo degli apprendimenti con azioni di supporto, recupero e valorizzazione delle eccellenze e dei talenti individuali.

Valorizzazione della creatività individuale e orientamento

orientamento2

Imparare la strada delle scelte consapevoli: indirizzare precocemente i bambini e ragazzi a riconoscere, apprezzare ed onorare i propri talenti, affinché ognuno abbia la possibilità di sperimentare il successo scolastico nel campo che gli è più congeniale, incamminandosi con più sicurezza verso il proprio futuro. La scuola in questo senso, rispetta e incoraggia il pensiero divergente e l’originalità creativa.