BlogImageIl nuovo calendario scolastico, approvato con DGR n. 351 del 18/04/2016,  è pluriennale, riguarda gli anni scolastici 2016/2017 – 2017/2018 – 2018/2019 e rappresenta uno degli strumenti di programmazione regionale del territorio.

Nel prossimo triennio le lezioni inizieranno il 15 settembre di ciascun anno scolastico (o giorno lavorativo successivo, se la data coincide con un sabato o una festività), per concludersi l’8 giugno dell’anno successivo (anticipato al giorno lavorativo precedente se cade in uno festivo).

I giorni di scuola sono fissati in 205 o 204, qualora la festività del Patrono ricada nell’ambito dell’anno scolastico. Le scuole possono autonomamente fissare un ulteriore giorno di festività, sulla base del Piano formativo dell’istituto. Non sarà più possibile la negoziazione annuale dei ponti tra due festività: in passato si poteva tenerne conto, consentendo alle scuole di rimanere chiuse, creando, a volte, problemi alle famiglie, pur mantenendo integro il “monte ferie” del personale scolastico.

Le scuole resteranno comunque chiuse nelle seguenti giornate di festività nazionale:
tutte le domeniche;
1° novembre, festa di tutti i Santi;
8 dicembre, Immacolata Concezione;
25 dicembre, Santo Natale;
26 dicembre;
1° gennaio, Capodanno;
6 gennaio, Epifania;
il Lunedì dell’Angelo; il 25 aprile, anniversario della Liberazione;
1°maggio, festa del Lavoro;
4 maggio,Santo Patrono.
2 giugno, festa della Repubblica; 

In aggiunta alle festività nazionali, le lezioni sono sospese:
2 novembre, commemorazione dei defunti;
vacanze di Natale: dal 24 al 31 dicembre, dal 2 al 5 gennaio;
vacanze di Pasqua: i 3 giorni precedenti la domenica di Pasqua e il martedì immediatamente successivo al lunedì dell’Angelo.

Il 10 dicembre è la Giornata delle Marche: le scuole sono invitate a partecipare alle iniziative organizzate sul tema, senza la sospensione delle lezioni.

Festività ebraiche

Circolare Festività ebraiche

Calendario festività ebraiche